Gradisca …. l’Antica Contea delle Spezie e caposaldo della cultura nel cuore del Friuli, Chocofest è un nome che si sussurra a gran voce.
 Da diciannove anni promuoviamo la cultura del cioccolato e la difesa del prodotto artigianale e di altissimo livello, con anche spazio per  caffè, thè e spezie che appartengono alla famiglia dei coloniali. Ed ecco che Gradisca offre l’occasione per far rivivere ai suoi ospiti una sorta di viaggio a ritroso nel tempo, li avvolge negli aromi e nel gusto dell’insolito.
 Nel 2006, con il supporto dell’Associazione Fusi per il Cioccolato e la collaborazione di Giancarlo Lo Sicco, giornalista di Repubblica e l’Espresso, è nato il “Gradisca Cioccolato Award” , gara tra cioccolatieri. Grande protagonista il maestro Mirko della Vecchia, seguito dalla Pasticceria “La Golosa” (Concordia Saggitaria) di Daniele Collaviti.
 L’ edizione 2007 ha voluto raggiungere l’eccellenza ed ha visto la partecipazione dei Campioni del Mondo della Pasticceria: Andrea Voltolina e Diego Corsara, quali Presidenti di giuria del II° “Gradisca Cioccolato Award”.
 Non manca lo spazio per i bambini ai quali è stata dedicata la mascotte della Chocofiaba, “Cioccolino”, che ogni anno con le sue avventure tiene tutti con il fiato sospeso.
 Grande interesse è destato anche dai “BabyLaboratori” che hanno fatto conoscere in modo divertente ed intelligente il mondo della lavorazione della cioccolata.
 Il 2009 è stato l’anno del “Gran Galà degli Irresistibili” realizzato all’interno del Laboratorio del Gusto dove sono stati proposti nuovi abbinamenti “Chocolate & Wine”.
 E’ stato anche l’anno in cui il Centro Storico di Gradisca d’Isonzo ha fatto da cornice all’evento; Piazza dell’ Unità si è trasformata in Colonial Plaza con l’esposizione dei prodotti coloniali, cioccolato, caffè, thè e spezie.
 Il 2010 “XIII° Edizione di Chocofest”.Il raffinato Centro Storico di Gradisca d’Isonzo, stupendamente rinnovato, si è trasformato nel salotto del Chocofest. Si respirava un’atmosfera di altri tempi tra il Palazzo Torriani, d’ispirazione palladiana oggi sede del Municipio, il duomo e la quattrocentesca chiesa dell’Addolorata, Palazzo Patuna, dove soggiornò Napoleone, il Castello, il tutto protetto dalle antiche mura veneziane.
 In questa cornice, elegante e vivace, Chocofest ha trasformato Via Ciotti nella Via del Cioccolato e Via Bergamas nella Via del Caffè e del Thè. Da queste strade si diffondevano profumi di cioccolata e di spezie che, espandendosi per le vie di tutta la città, con aromi intensi, hanno incantato gli amanti del cioccolato e non solo…
 Chocofest , inserendosi nel movimento turistico enogastronomico, è efficace veicolo per l’economia del territorio grazie anche al coinvolgimento delle istituzioni e delle attività commerciali ed artigianali.

I migliori cioccolatieri, 120.000 visitatori (su due week-end), un numero sempre crescente di espositori del settore hanno decretato il successo delle passate edizioni.

Una nuova sfida si presenta agli organizzatori per questa edizione.
 Grazie al successo delle diciotto edizioni già tenutesi a Gradisca d’Isonzo, siamo convinti che di aver aperto la strada per una manifestazione di grande richiamo che coinvolge un pubblico sempre più attento ai prodotti di eccellenza ed alla ricerca di sapori genuini ed autentici.

Forti di ciò l’edizione 2017 sarà ancora più ricca di novità e grandi personaggi.